LEGHISTI FERMATEVI!

Per l’ennesima volta: non confondiamo autonomia con indipendenza

pizzati telenuovo 2 Mi è stato inoltrato l’ordine del giorno referendario che la segreteria della Lega Nord ha spedito con ordine di approvare nei consigli comunali di loro maggioranza. Capisco non voler presentare l’odg preparato da Indipendenza Veneta con allegato il progetto di legge 342 dove il primo firmatario è Stefano Valdegamberi, ma il testo preparato dalla Lega è controproducente e un passo indietro rispetto alla già approvata Risoluzione 44.

Si parla in tutto il testo di comunità veneta che, leggiamo al quinto punto, come insieme di cittadini può rivendicare la qualifica di popolo? Lo siamo già un popolo, perfino secondo la normativa italiana.

Si parla di ordinamento positivo internazionale? Non esiste, noi ci rifacciamo al diritto internazionale.

Si parla di interpellare i cittadini sul grado di autonomia più soddisfacente? Il referendum non deve essere un sondaggio a scelta multipla ( a. autonomia; b. macroregione; c. devolution; d. federalismo a geometria variabile) da spedire a Roma per chiedere con il cappello in mano una riforma dello stato italiano.

Si invita il Consiglio Regionale ad attivarsi per un referendum che accerti la volontà di autodeterminarsi? L’atto referendario E’ autodeterminarsi il punto è su COSA. Il quesito deve essere INDIPENDENZA, SI -NO, e non “volete autodeterminarvi?” che diventa un gioco di parole.

Questo ordine del giorno fa un passo indietro rispetto a quanto già approvato nella Risoluzione 44. E’ controproducente avere dozzine di consigli comunali leghisti che approvano questo tipo di odg, in parte per gli strafalcioni logici, e in parte perché si chiede alla Regione Veneto di fare una cosa che hanno già fatto con la Risoluzione 44.

Se volete passare un odg vostro, benissimo, ma perlomeno preparate qualcosa di significativo, che deve inevitabilmente parlare di referendum per l’indipendenza del Veneto. Non si può parlare di autonomia perché diventerebbe un sondaggio da spedire a Roma, e non serve nemmeno scomodare il diritto internazionale per questo. Se avete bisogno di una mano a riscriverlo chiedete pure, ma ritirate questo testo perché è soltanto dannoso. Piuttosto bocciate l’odg di Indipendenza Veneta che sollecita a indire il referendum per l’indipendenza del Veneto, perché abbiamo bisogno di chiarezza e non di furberie che confondono le acque.

Lodovico Pizzati
Segretario – Indipendenza Veneta
Ecco il famigerato testo made in Lega Nord:

ordine del giorno leghista

ordine del giorno leghista 2

62 risposte a “LEGHISTI FERMATEVI!”

  1. Purtroppo i leghisti non si fermeranno perché a loro del veneto non interessa niente e con questa iniziativa cercano solamente di creare confusione e di appropriarsi del referendum in versione autonomista. Prepariamoci perché nel percorso verso l’indipendenza troveremo purtroppo anche molti veneti ad ostacolarci.

    1. esatto, i leghisti dell’indipendenza non gliene frega una mazza.
      I vol’ riciapar un fià de voti per continuare a stare a Roma ad urlare “terroni” e le loro sciemenze.
      I deputati leghisti sono i primi a non voler il Veneto, altrimenti senza dovrebbero andare a pulire i cessi perchè sono inetti.
      Senza a legha sarebbero tutto più facile: meno diffidenza dall’esterno del veneto senza essere scambiati per leghisti. Ed eventualmente più voti dai non nati in Veneto o elettorato lontano dalla lega.

  2. Povera lega non sa piu’ che pesci pigliare, e’ il freno per il Veneto che vuol liberarsi da questo paese in rovina! Lo dimostra questo ordine del giorno che il nemico per diventare veramente PARONI A CASA NOSTRA, si chiama lega nord! AVV. MOROSIN ha ragione su questo!!

  3. La lega a mio avviso, è inesorabilmente scivolata verso la canna del gas politica.

    Se la sua parte Veneta, che a mio avviso è molto più limpida di quella lombarda, non afferra al più presto i nostri principi indipendentisti ( primo tra tutti il referendum per l’indipendenza ), sarà destinata progressivamente a scomparire, anche dai territori che un tempo le hanno garantito il successo elettorale.

    Indipendenza Veneta e null’altro !

    CrisV 🙂

  4. ma è mai possibile che facciano una cosa del genere?
    è per ignoranza o per superbia?
    come sempre, gli errori della Lega ricadono sul popolo…vogliono farsi odiare?
    La smettano di far cialtronerie… si ravvedano!!! potrebbero ancora essere una forza, invece sono una rovina!
    comunque in regione giace qualcosa che deve avere una risposta!…
    il dubbio è che questa trovata per far naufragare il percorso sia una soffiata dall’alto…come dice va Andreotti, a pensar male s’indovina…

  5. Le Lega Nord in Veneto è finita, Tosi l’ha devastata!! I Lumbard hanno usato i voti dei Veneti per i loro porci comodi e hanno tradito al pari dei partiti romani. Ci sono migliaia di militanti disgustati che si uniranno alla causa dell’INDIPENDENZA, è questione di tempo. Per far sì che gli opportunisti che ancora credono a Maroni&c.e che tenteranno, con false promesse , di truffare per l’ennesima volta il popolo veneto, a mio avviso, bisogna avere molta più visibilità. Tanta gente ancora non si informa sul web e non fa politica attiva, purtroppo guarda solo la TV (per non parlare dell’inesistente vocazione di interessarsi di politica della stragrande maggioranza dei giovani veneti). Ci vuole qualcosa di eclatante, bisogna andare sui telegiornali, sui media nazionali. Immagino non sia facile e che ci siano aspetti anche negativi, ma se parliamo sempre di popolo, bisogna parlarci al popolo!
    Si capisce subito la serietà e capacità del gruppo dirigente di IV e dei grandi risultati ottenuti in appena un anno; ma se avete messo delle scadenze così brevi, ci vuole anche comunicazione di massa.
    I miei sono stimoli non critiche…vi ritengo dei grandi perchè state risvegliando un popolo!!!

    W L’INDIPENDENZA

  6. Lo fanno per il loro tornaconto e per difendere la fetta di potere politico che hanno ottenuto grazie al voto sincero di molti veneti che credevano negli ideali leghisti . Purtroppo questi individui da sempre cercano di intralciare il nostro progetto. Io quando la Bizzotto aveva fatto l’interrogazione al parlamento europeo avevo da subito sostenuto che il suo non era un intervento per far chiarezza ma per ottenere un parere contrario che sommato al parere contrario dei legali interpellati da Zaia avrebbe affossato il nostro progetto già nell’autunno scorso . Dobbiamo essere molto attenti e dare al massimo una fiducia condizionata a chi non appartiene al nostro movimento.

  7. Manovra in linea con la tradizione partitico-romana disorientando persone e istituzioni, con il sovrapporre iniziative luride a iniziative genuine.
    Sono contento di non essere più militante di quel partito falso traditore guidato da gente opportunista e falsa.

    1. Condivido al 1000% (e non è un errore).
      Mi permetto di aggiungere: chi ha contatti con il loro partito faccia ciò che può per evitare questa buffonata, nuoce tanto a Noi quanto a loro!
      Giriamogli un testo, anche non a firma I.V. o Valdegamberi, ma almeno privo di grossolane castronerie, scritto dai Nostri dirigenti ultra-competenti in materia, che sia compatibile al 100% con i nostri odg!
      Se un intervento della lega nei suoi comuni può portare ad una catalizzazione di eventi, ben venga, ma in questo modo… ci complicano il cammino!!
      Purtroppo l’umiltà di ammettere i propri errori è una virtù rarissima in politica, spero che tra i leghisti sia rimasto almeno uno dotato di buonsenso…

      W San Marco
      W la Repubblica Veneta

      Matteo da Brescia

  8. mi continuo a ricordare a tuti che l’italia ga fato le guere par ciapare el veneto. che l’italia ga copà e massacrà migliaia e migliaia de veneti par tegnere soto controeo el teritorio veneto. che l’italia ga deportà e fato scapare MILIONI de veneti par canceare e raixe venete. tuto par tegnere saldamente el teritorio veneto e par far sparire la memoria dea republica veneta e de l’identità veneta.
    se credì che i gapia cambià metodi e intension ve sbagliè de grosso.
    i farà le robe pi impensabii e pi ignobii par continuare a tegnerse la nostra tera.
    su coe rece xente!!!!

  9. Sempre su con le orecchie!!! Sicuramente cercano con tutti i modi di mettere il bastone tra le ruote a noi di INDIPENDENZA VENETA. Dovevano pensare ed agire prima che l’Italia andasse a catafascio. I discendenti del Popolo Veneto hanno nel DNA le prerogative di onestà, giustizia,moralità, impegno, voglia di lavorare per sé e per il benessere della famiglia, volontà di fare ed agire con onestà per ottenere la prosperità e la grandezza della NAZIONE VENETO. Veneti!!!!!! ” ESTOTE PARATI” siate preparati ad ogni contrasto agendo con determinazione in pace, rifiutando l’illegalità ma promuovendo la giustizia.
    Seguiamo i nostri capi sulla nave Bucintoro gridando a pieni polmoni LIBERTA’ ; VIVA VENEZIA ; SAN MARCO AIUTACI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  10. Notare, che da quando sono terminate le elezioni, ci è arrivata addosso una pletora di critiche feroci condite da ingiurie di sedicenti indipendentisti scontenti e trolls manifesti.

    Stare in campana e dimostrarsi reattivi !!!
    Se ci vedono uniti, scappano………matematico.

    Buona Indipendenza a tutti.

    CrisV 🙂

  11. dico la mia (se questi individui da sempre cercano di intralciare il nostro progetto. a loro del veneto non interessa niente e con questa iniziativa cercano solamente di creare confusione e di appropriarsi del referendum in versione autonomista l’incontrario noi sosteniamo l’indipendenza Veneto ma e cosi difficile comprendere noi come Movimento non andiamo a pestare i pie a nessuno)

  12. la reazione scomposta e ridicola del nostro anonimo detrattore dimostra una volta di più che siamo sulla strada giusta. IL nostro status di popolo non può essere messo in discussione, lo dicono la storia la nostra coscienza e la legge italiana. Gli avversari sono disorientati perchè Indipendenza Veneta sta ottenendo risultati importanti grazie, non a proteste di piazza, violenze o pagliacciate(vedi Grillo), ma ad un impegno serio portato avanti con intelligenza e competenze eccellenti. Non è facile combattere contro chi lavora per cambiare il sistema e riesce a servirsi di quelle stesse regole che lo controllano usandole come armi contro il sistema stesso. La ragione è dalla nostra parte e i veneti se ne stanno convincendo ogni giorno di più

  13. Io mi posso ritenere Lombardo-Veneto (con un goccio di sangue anche Tirolese) però 1100 anni di Repubblica Veneta non si possono annientare !! Questo stato italiano (la “i” minuscola é voluta), fin’ ora si é dimostrato vessatore e gabelliere, nonché un’ idrovora di soldi, sangue e sudore; quindi, al pari di Popolazioni Europee che rivendicano anch’ esse la Totale Autonomia (vedi: Scozia, Catalogna, Paesi Baschi, Bretagna, Fiandre, Galles, Occitania) ed extra UE: Groenlandia (Danimarca) e Nouvelle Càledonie (Francia) é giusto invocare un’ Indipendenza vera e propria. Spiegatemi il perché bisogna restare “sudditi” di un sistema marcio e corrotto come quello italico. – badate bene però, cambiare bandiera e carta d’ identità costa caro: Impegno e abnegazione, rivendicare l’ Indipendenza e restare italici, scusate….non serve a Nulla !!

  14. C’è sempre chi sa una pagina più del libro.
    Ma cosa pensano che Morosin, Cantarutti, ecc.. si espongano così senza avere prima una seria e precisa preparazione di quello che vanno esponendo e motivando? Pensano che siano degli sprovveduti?
    Non vedo l’ora che arrivi il 6 ottobre prossimo!
    W IV e W San Marco

  15. Mi stavo giusto domandando in questi giorni su quale sarebbe stata la posizione ufficiale della Lega sul fronte del referendum dell’Indipendenza e quale sarebbe stata la posizione di quelle amministrazioni dove la lega sostiene la maggioranza o è la maggioranza stessa, ecco arrivata puntualmente la risposta. Se mai vi fossero stati dei dubbi su cosa fosse diventata la lega e quale fosse il suo interesse, è ampiamente dimostrato con questa sua presa di posizione.
    È evidente che del Veneto e della sua Indipendenza non le interessa minimamente, anzi sono certo che l’iniziativa portata avanti da I.V. le crei notevoli disturbi gastro-intestinali. Visto il crescente evolversi dell’attenzione per il tema dell’indipendenza, viste le varie delibere di appoggio da parte di vari comuni sostenute da maggioranze diverse, la situazione rischiava di sfuggirle di mano e sono si sono inventati questo nuovo documento. È lampante anche al più ignorante dei Veneti, quantunque ve ne siano, che aumentando i quesiti sulla scheda del referendum, la maggioranza che esprimerà il sostegno all’indipendenza si abbasserà e creerà, di fatto, una NON maggioranza. La mina vagante è dunque disinnescata. Le problème est résolu. Che rimane da dire… semplicemente un atto vile.

    1. in una trasmissione dove ha partecipato la Del Lago, quel che pensava la Lega era abbastanza chiaro… è passato qualche mese e quello che hanno maturato è questa uscita infelice che vuol dire che proprio non ci arrivano… si sono attivati dopo l’insuccesso a Vicenza, che a questo punto si può dire che se lo sono meritato…
      ma confido nelle iniziative autonome e congrue con una prospettiva reale di cambiamento che tanti comuni sapranno prendere per sostenere concretamente la via d’uscita prospettata con il referendum su cui la regione è chiamata a decidere… speriamo!

  16. Attenzione perchè stanno arrivando. Chi ha interesse a non cambiare nulla (lega in testa) si prepara alla terza fase. Ricordate: prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono… poi vinci. Siamo allo scontro finale. Questi babbei cercano di farci tornare indietro. Cercano di bypassare la risoluzione 44 che loro stessi hanno approvato. Dimostrando una volta di più, se ancora ce ne fosse bisogno, che dei Veneti alla lega non interessa niente. Ma tra di noi, per fortuna, si infittiscono i confronti rendendo l’attenzione molto alta non permettendo così la deriva che la lega, e non solo, auspica. Indipendenza Veneta è un baluardo incrollabile al quale i Veneti guardano con sempre maggiore fiducia, con sempre più maturata convinzione che l’unica soluzione sia l’Indipendenza del Veneto…..poi (tra poco) vinciamo.

  17. Altro che batosta elettorale!
    Dallo sviluppo dei commenti negli ultimi 4gg direi che stiamo aprendo una breccia nel tessuto veneto.
    La strada è quella giusta!
    W S M

  18. Più indipendenza Veneta viene attaccata da questi interventi patetici per minimizzare i suoi successi e più diventa forte.Tutte queste calunnie dimostrano solamente che i risultati ottenuti dal nostro partito indipendentista preoccupano moltissimi avversari.La strada intrapresa è senza dubbio quella giusta.
    Andiamo avanti così che andiamo bene e che non dobbiamo temere nulla e nessuno.

Lascia un commento