Treviso

Coordinatori d’area della provincia di Treviso

  • Area Treviso Città: coordinatore Gianluca Busato (gianluca.busato@gmail.com, 3488827427) tesoriere Giorgio Carraro (giorgio67.tv@gmail.com, 3358177397)
    • Treviso centro storico
    • Canizzano e Sant’Angelo
    • San Giuseppe e Monigo
    • Fiera e Selvana
    • Stadio e Santa Maria del Rovere
    • San Pelajo
    • Santa Bona e San Paolo
    • San Zeno e San Lazzaro
  • Area Treviso Nord: Gianluca Panto, 199446085
    • Arcade
    • Crocetta del Montello: Gianluca Panto, 199446085
    • Farra di Soligo: Gianluca Panto, 199446085
    • Giavera del Montello: Gianluca Panto, 199446085
    • Maserada sul Piave
    • Moriago della Battaglia
    • Nervesa della Battaglia: Gianluca Panto, 199446085
    • Povegliano
    • Sernaglia della Battaglia
    • Spresiano
    • Susegana: Mary Helen Balbinot, emmehacca@libero.it
    • Villorba
    • Volpago del Montello: Gianluca Panto, 199446085
  • Area Montebelluna – Grappa: Franco Guarnier, 3357809027, franco.guarnier@teletu.it
    • Altivole: Franco Guarnier, 3357809027
    • Asolo
    • Borso del Grappa
    • Caerano di San Marco
    • Castelcucco
    • Cavaso del Tomba
    • Cornuda
    • Crespano del Grappa
    • Fonte
    • Maser
    • Miane
    • Monfumo
    • Montebelluna
    • Paderno del Grappa
    • Pederobba
    • Possagno
    • San Zenone degli Ezzelini
    • Segusino
    • Trevignano
    • Valdobbiadene: Loris Rizzetto, venetapiscine@libero.it, 3335745684
    • Vidor
  • Area Conegliano – Vittorio: Alessandro Panto, info@pantotextileart.com, 336760220
    • Cappella Maggiore
    • Cison di Valmarino
    • Colle Umberto
    • Conegliano
    • Cordignano
    • Follina
    • Fregona
    • Godega di Sant’Urbano
    • Mareno di Piave
    • Orsago
    • Pieve di Soligo: Loris Rizzetto, venetapiscine@libero.it, 3335745684
    • Refrontolo
    • Revine Lago
    • San Fior
    • San Pietro di Feletto
    • San Vendemiano
    • Santa Lucia di Piave
    • Sarmede
    • Tarzo
    • Vittorio Veneto: Silvia Gandin, 3476925215
  • Area Sile: Giannarciso Durigon, agambienti@virgilio.it, 3289458337
    • Morgano
    • Paese: Giovanni Lucchetta, studiolucchetta@gmail.com, 3498015626
    • Ponzano Veneto: Riccardo Tonellato, cell. 333 9506204, riccardotonellato@libero.it
    • Quinto di Treviso: Fulvio Tosatto, laufu@inwind.it, 3407787440
    • Zero Branco: Monica Marton, agambienti@virgilio.it, 329-1462682
    • Preganziol: Rossano Granello, rossanogranello@gmail.com, 347 0643643
    • Mogliano Veneto, Cristiano Tommasi, cristiano-tommasi@libero.it, 334 1866661,
    • Casier: Luciano Bonetti, tel. 0422-670308, cell. 366-3141392, bonetti_margutti@alice.it
    • Casale sul Sile: Luciano Bonetti, tel. 0422-670308, cell. 366-3141392, bonetti_margutti@alice.it
    • Silea: Luciano Bonetti, tel. 0422-670308, cell. 366-3141392, bonetti_margutti@alice.it
  • Area Oderzo: Manuel Carraro, carraro121@gmail.com, 3471275857
    • Cessalto
    • Chiarano
    • Cimadolmo
    • Codognè
    • Fontanelle
    • Gaiarine
    • Gorgo al Monticano
    • Mansuè
    • Meduna di Livenza
    • Motta di Livenza
    • Oderzo
    • Ormelle
    • Ponte di Piave
    • Portobuffolè
    • Salgareda
    • San Polo di Piave
    • Vazzola
    • Zenson di Piave
  • Area Castello: coordinatore Antonio Perozzo (perozzoantonio@libero.it, 3358270808) tesoriere Anna Ferro (annaferro2003@libero.it,   3478454747)
    • Castelfranco Veneto: Anna Ferro, annaferro2003@libero.it, 3478454747
    • Castello di Godego: Gigi Simonetto, 3453586014
    • Istrana
    • Loria
    • Resana: Anna Ferro, annaferro2003@libero.it, 3478454747
    • Riese Pio X: Gigi Simonetto, 3453586014
    • Vedelago: Daniele Soligo, daniele@lameridianaimmobiliare.it, 3357866324
  • Area Treviso Sud: Daniele Smeraldi (ovomaltina2003@yahoo.it, 3477869804)
    • Breda di Piave: Daniele Visentin, eleinadvise@live.it
    • Carbonera
    • Monastier di Treviso
    • Roncade
    • San Biagio di Callalta: Daniele Smeraldi, umebosan@hotmail.com, 347 7869804

9 risposte a “Treviso”

  1. Ecco la sfida che vi lancio..ma non so se sia realizzabile:
    …quest’anno non ascolterò gli auguri del presidente della repubblica perchè li ritengo ipocriti, visto che, nonostate la situazione in cui versa il Paese, a Montecitorio non ci hanno pensato un secondo ad approvare la così detta “legge mancia”!!!! Ci vorrebbe un altro Pertini, l’unico che si rifiutò di approvare l’aumento delle indennità dei politici e così a quel tempo la legge non passò!
    La sfida che vi lancio è questa: perchè non fate Voi gli auguri al Veneto, contemporaneamente al discorso del capo dello stato?
    Perferirei seguire i vostri auguri che spero siano senza retorica ma concreti e sinceri!

    In bocca al lupo per il percorso che state/stiamo intraprendendo,
    e un grande in bocca al lupo ad Alessia come candidata sindaco; hai una doppia sfida: il momento drammatico in cui versa il paese e il fatto che in politica sembra che la donna sia doppiamente messa alla prova!
    Purtoppo sono di Santa Lucia Di Piave però hai il mio sostegno

    1. Io non seguo gli auguri del Presidente della RI credo da una decina di anni, per gli stessi motivi che hai elencato. Anch’io tra tutti questi Presidenti, l’unico che ho apprezzato è stato Pertini, un buon nonno paterno, per praticamente tutti i residenti di questo Stato.
      Tuttavia, a parte un picconatore, solo il vuoto umano e istituzionale a mio parere, riguardo la parte restante.
      Di Presidenti se ne sono alternati ben nove durante la mia vita.
      Un altro Presidente eccellente, mi fu detto fu Einaudi, strenuo sostenitore della libera impresa, della tutela dell’iniziativa popolare e dell’equa tassazione, ma ridotto al silenzio da un sistema massacrante. Quando egli rappresentava la Nazione non ero ancora nato.

      Ho sempre avuto una forte allergia alla politica, mi ha sempre dato l’impressione di una cosa triste, losca e falsa. Specie negli ultimi dieci-quindici anni.
      Tramite lista civica collegata a importanti partiti, mi offrirono una poltrona di sindaco, sicura, garantita, ma rifiutai negli ultimi mesi, perchè cercavano una testa di legno, non un sindaco dei propri amministrati, leale nel proprio ruolo.

      Dopo diverse riunioni, pranzi e cene, con i giornali che mi davano già per futuro sindaco, sulla base dei numeri elettorali precedenti, portai fuori la gente che avevo introdotto dall’associazionismo e non mi presentai neppure per firmare la presentazione della lista alla competizione elettorale.
      In una grande riunione pubblica, denunciai queste storture ai concittadini e da prima sulla carta, questa lista precipitò al terzo posto, perdendo oltre il 40% del consenso precedente.
      Questoi dimostra quanto anche un solo uomo, possa cambiare lo stato delle cose.

      E’ la prima volta che m’impegno realmente e con trasporto in politica.
      Mi ci voleva proprio un’ideale nuovo, una proiezione diversa, una forza scaturente dal desiderio di un intero popolo e non di una semplice fazione partitica.
      Mi ci voleva Indipendenza Veneta !

  2. Carissimi amici di I V , noi del gruppo di Sernaglia d. batt. abbiamo letto le varie composizioni di aree e dobbiamo registrare qualche sorpresa in termini geografici.
    Senza voler qui dare indicazioni vorremmo avere un abboccamento con il responsabile di area per poter far capire già quanto è avvenuto in direzione strategica.
    Restiamo a disposizione con distinti saluti.
    Per Sernaglia
    Soldan G.

  3. il Veneto indipendente può fare a meno delle forze armate, nel mondo ci sono 24 stati che non mantengono alcuna forza armata. Il termine “STATO” è usato usato nel senso di nazione indipendente, per esempio a me piace la soluzione adottata dall’Islanda che nonostante è membro della NATO, esiste un accordo di difesa con gli Stati Uniti d’America che ha una base militare nel paese (in Veneto abbiamo basi militari Statunitensi)
    pertanto non sarebbe un problema, in questo modo si risparmierebbero un bel po di soldi, da utilizzare per la sanità, istruzione, trasporti ecc. Viva il Veneto indipendente ciao a tutti

    1. DIFESA PURAMENTE SE VIOLATI I DIRITTI UMANI.
      Solo disponibilità ad interventi ONU, da commissione e come voto, se accettati.
      REFERENDUM SULLA DIFESA.
      Nessun intervento NATO. Solo la possibilità di essere informati senza che ci sia la divulgazione di tali informazioni per sicurezza internazionale. La Repubblica Veneta non deve essere campo di manovre militari statunitense O DI QUALSIASI ALTRO STATO DEL GLOBO, avvalendosi la possibilità di sventolare la bandiera NATO.

      1. Pardon,
        la commissione competente é la “Affari istituzionali”, che purtroppo è l’unica che non espone online l’o.d.g. 🙂
        Allora aspettiamo…
        che emozione… 😀

Lascia un commento