Conferenza Stampa Referendum per l’Indipendenza

conferenza stampa 25-6-2013
P. Zoccatelli, Andrea Arman, Stefano Valdegamberi, Lodovico Pizzati, Fabrizio Comencini, Antonio Guadagnini

Questa mattina a Mestre ho avuto il piacere di partecipare ad una conferenza stampa particolarmente speciale. Ho avuto modo di ascoltare gli interventi dell’avv. Andrea Arman, il consigliere regionale Stefano Valdegamberi, Palmarino Zoccatelli delle Pasque Veronesi, Fabrizio Comencini di Liga Veneta Repubblica, Antonio Guadagnini di Veneto Stato e Paolo Bampo di Provincia Autonoma Belluno. Tante sigle, si potrebbe dire, ma in realtà si è respirata un’aria di coesione per un obiettivo comune, quello dell’indipendenza del Veneto. Ormai con la meta del referendum in vista, i veneti fanno squadra, e questa conferenza stampa simboleggia questa unità di intenti. Fondare la nuova Repubblica Veneta non è questione di simboli elettorali o di alleanze varie, ma bisogna semplicemente rimboccarsi le maniche e fare questo ultimo sprint assieme per convincere il resto della popolazione a votare “SI, voglio che il Veneto diventi uno stato europeo, voglio una Repubblica Veneta sovrana e indipendente”

incorporato da Embedded Video

YouTube Direkt

Assieme possiamo farcela, ma quando dico assieme non intendo solo chi era seduto attorno a quel tavolo in conferenza stampa, ma un numero sempre maggiore di veneti. Non basta chi ti dice passivamente che voterebbe SI al referendum, bisogna agire di prima persona. Lo hanno già fatto 16 consigli comunali, e prossimamente dozzine di altri comuni seguiranno a ruota. Lo hanno già fatto centinaia di cittadini rendendosi disponibili a fare gli scrutatori a titolo gratuito pur di diminuire i costi operativi del referendum. Ma dobbiamo coinvolgere ancora più cittadini e ancora più amministrazioni comunali.

Finora i 500 scrutatori volontari che hanno risposto all’appello costituiscono un risparmio di oltre 70 mila euro. In almeno una decina di comuni abbiamo già raggiunto un quarto degli scrutatori necessari per avere un comune a costo zero.

Cito Campo San Martino che è al 35% dell’opera (7 volontari su un totale di 20 scrutatori), Tombolo al 36% (10 su 28), al 28% troviamo Resana (9 su 32) e Volpago (10 su 36), e poi al 25% Nervesa (6 su 24), Quinto di Treviso (8 su 32), Caltrano (2 su 8), Orgiano (3 su 12), Candiana (2 su 8), e Granze (2 su 8).

Quale sarà il primo comune a raggiungere il 100% di scrutatori volontari? Contattate amici e parenti nel vostro comune e invitateli ad attivarsi anche loro compilando il modulo al fondo di questa pagina:

https://indipendenzaveneta.net/albo-scrutinatori-per-lindipendenza/

A quale comune spetterà il primato di poter dire che il referendum non costerà nulla? E’ un privilegio poter contare i SI per la nuova Repubblica Veneta.

Lodovico Pizzati
Segretario – Indipendenza Veneta

 

4 risposte a “Conferenza Stampa Referendum per l’Indipendenza”

  1. Un chiaro segnale unitario, contro l’arroganza del centralismo partitocratico.

    Attendiamo con impazienza quei consiglieri regionali segretamente concordi con il referendum, ma timorosi d’esternare apertamente questa loro idea, a tutela della maggioranza dei Veneti e della libertà d’autodeterminazione dei popoli.

    CrisV 🙂

Lascia un commento