Il Veneto è tuo. Dichiaralo!

Dichiararsi per Indipendenza Veneta è un passo necessario per avere la forza di imporre l’indizione del referendum sull’indipendenza entro il 2013

pizzati-busto1L’uragano mediatico durante le politiche ci soffia contro, e questo è scontato. L’elettore distratto interpreta le elezioni come un concorso di bellezza, votando di pancia (per chi promette di togliere l’IMU) o votando di protesta (scegliendo la Miss più brutta). Non vorrei però che anche le migliaia di lettori che ci leggono quotidianamente interpretino la presenza di Indipendenza Veneta a queste elezioni solamente come un tentativo di accaparrarsi un po’ di visibilità. Il nostro movimento non partecipa per dire che al concorso di bellezza ci siamo anche noi. Questa non è una questione di decidere il voto più (in)utile per il governo romano, perché il vero voto sprecato è votare per scegliere il meno peggio in un contesto irriformabile.

Noi stiamo lavorando per presentare il 16 febbraio una proposta di legge regionale per indire un referendum per l’indipendenza del Veneto entro il 30 novembre 2013. A differenza della Risoluzione 44, non è detto che ci sia la volontà politica in consiglio regionale per indire il referendum. L’unica arma che abbiamo in mano è quella del consenso popolare. Dobbiamo far pesare la volontà dei veneti sui nostri rappresentanti istituzionali in Regione. Ma non basta raccogliere decine di migliaia di firme in piazza o essere in diecimila a Venezia il 16 febbraio. Per imporre l’indizione di un referendum dobbiamo far pesare tutto il nostro consenso politico e non avendo tempo da perdere l’unico appuntamento elettorale che consulterà tutti i veneti è quello de; 24-25 febbraio.

Ricordo che Indipendenza Veneta è l’unica scelta che ha nel suo programma elettorale la dichiarazione di indipendenza del Veneto. Chi si dichiara per Indipendenza Veneta dichiara l’indipendenza del Veneto. Se siamo in 50%+1 di veneti (perché naturalmente ci presentiamo esclusivamente in Veneto) abbiamo un mandato, riconosciuto dalle norme internazionali, per fondare la nuova Repubblica Veneta. Anche se non otteniamo il consenso della maggioranza dei veneti, con l’appoggio di tutti voi possiamo avere la forza di imporre un referendum per l’indipendenza. Più siamo, più forza abbiamo, più si avvicina la data del referendum, e più si avvicina il giorno in cui il Veneto diventerà una repubblica indipendente.

Lodovico Pizzati
Segretario Indipendenza Veneta

Bozza_37tris_manifesto

4 risposte a “Il Veneto è tuo. Dichiaralo!”

  1. E se al concorso di bellezza molti veneti si rendessero conto che sta sbocciando un nuovo fiore ….
    avremmo ottenuto un risultato che spiana la strada al referendum e di conseguenza all’indipendenza del Veneto .

  2. Visto il susseguirsi di ruberie a roma non ultima il salvataggio da parte dell’asse Monti-Bersani della banca Monti dei paschi di siena e’ ora di finirla di essere presi in giro , la gente finanziariamente e’ al
    Collasso e non ce la fa piu’. Proseguiamo uniti nella nostra battaglia , solo cosi si riuscira ad ottenere un veneto indipendente

Lascia un commento