Morosin a Bruxelles

bizzotto gandi morosin

Prima parte (di quattro) degli interventi dell’avv. Alessio Morosin e della europarlamentare Mara Bizzotto, intervistati da Gandi a Bruxelles:

incorporato da Embedded Video

YouTube Direkt

 Seconda parte (di quattro) degli interventi dell’avv. Alessio Morosin e della europarlamentare Mara Bizzotto, intervistati da Gandi a Bruxelles:

incorporato da Embedded Video

YouTube Direkt

8 risposte a “Morosin a Bruxelles”

    1. Però non è colpa dei Veneti, è colpa dell’idrovora “meid in iddali” che abbiamo attaccata al collo e ci sta prosciugando la vita.
      Anch’io non concordo affatto con Gandi e questo suo annoso mantra anti-tedesco. I responsabili sono le cicale mediterranee, NON i paesi che hanno tenuto sempre la spesa sotto controllo. Con questo atteggiamento da piangina lui si mostra fin troppo italiano e molto poco Veneto, anche se poi lo apprezzo per altri aspetti che esulano dal contesto della discussione.

      Io credo invece che la Germania abbia stra-ragione a pretendere rigore e serietà ASSOLUTA dai PIIGS, paesi colabrodo con metà popolazione che vive alle spalle dell’altra metà, ed economie parassitarie immorali e insostenibili. La nostra Venetia sarebbe nelle condizioni di pretendere ed offrire un rigore ancor più spinto di quello della Germania a questi paesi sciagurati, ma si trova per sua sfortuna tra l’incudine e il martello: siamo un territorio ipervirtuoso costretto a dividere la casa con un “fetentone” (alla romana) nullafacente che non guadagna nulla e mangia a mani basse dal nostro frigorifero, impedendoci di risparmiare un solo centesimo di quello che potremmo e sapremmo mettere da parte.

      E’ per questo che dobbiamo liberarci, dobbiamo cacciare al più presto questo parassita dalla nostra stanza, altrimenti moriremo entrambi.

  1. idem…anche se penso che siamo noi veneti a permettere e aver permesso tutto questo…quindi anche colpa nostra…come si dice, il male e’ dentro di noi, non fuori…:)

Lascia un commento