FATTI, NO CIACOE!

mary helen balbinotEccoci qui a fare i conti della “serva” sull’operato di Indipendenza Veneta.

Giusto per far capire l’ABISSALE differenza che c’è tra il movimento Indipendenza Veneta e qualsiasi partito  italiano; noi siamo per uno stato MERITOCRATICO e cominciamo fin da ora a far valere questo principio:

maggio 2012 consegna da parte di Indipendenza Veneta di 20.000 firme raccolte durante i gazebi sulle piazze venete e consegna poi al Presidente della Regione Luca Zaia……..FATTI, NO CIACOE!

settembre 2012 delegazione di Indipendenza Veneta viene accolta in Regione dal Presidente del Consiglio Regionale Veneto Clodovaldo Ruffato per aprire le trattative per l’indizione del referendum per l’indipendenza del Veneto……..FATTI, NO CIACOE!

6 ottobre 2012 delegazione di Indipendenza Veneta, accompagnata da migliaia di sostenitori, consegna in Consiglio Regionale a Venezia la Risoluzione 44 che detta le basi per chiedere l’indizione del  referendum per dell’indipendenza del Veneto alle UE…..FATTI, NO CIACOE!

28 novembre 2012 il Consiglio Regionale  Veneto vota a favore approvando la risoluzione 44 che darà il via alle trattative con la UE per l’indizione del referendum per l’indipendenza del Veneto…..FATTI, NO CIACOE!

Novembre-Dicembre 2012  raccolta di più di 30.000 firme, presentate successivamente a Bruxelles, per dare peso all’iniziativa popolare di Indipendenza Veneta per l’indizione del referendum per l’indipendenza del Veneto… FATTI, NO CIACOE!

Gennaio 2013 presentazione di Indipendenza Veneta alle elezioni un programma elettorale con un solo punto: “dichiarazione unilaterale di indipendenza del Veneto”….FATTI, NO CIACOE!

16 Febbraio 2013 delegazione di Indipendenza Veneta, accompagnata da migliaia di sostenitori, consegna la proposta di legge per indire il referendum entro 6 ottobre 2013 al Consiglio Regionale del Veneto a Venezia, proposta di legge stesa con la collaborazione di giuristi in diritto internazionale sia di origine Veneta che non (il progetto attira le menti di ogni dove)….FATTI, NO CIACOE!

In sette mesi tanti volontari di Indipendenza Veneta hanno distribuito centinaia di migliaia di volantini, libretti, manifesti, hanno organizzato centinaia di serate coinvolgendo decine di migliaia di persone per informare sulla possibilità di indire un referendum per l’indipendenza del Veneto (sfidando le intemperie e non curanti del tempo rubato agli affetti, al lavoro e al sonno!!!)….FATTI, NO CIACOE!!!

Indipendenza Veneta l’unico movimento in grado di progettare, pianificare e concretizzare un progetto politico. Perché non basta solo la buona volontà ci vogliono competenze, cuore e capacità pratica!

Indipendenza Veneta, non la ferma nessuno!

Mary Helen Balbinot
Indipendenza Veneta

11 risposte a “FATTI, NO CIACOE!”

  1. Ribadisco ciò che ho già scritto, su un post che pubblicizza la giornata del 16 febbraio prossimo:
    Estremamente orgoglioso di far parte di un movimento che dice quello che fa e subito dopo, fa quello che dice !! Non mi sono mai esposto in politica in precedenza, mentre con IV è stato amore a prima vista !
    WSM e WMHB.

    1. sapessi quanto mi dispiace per le altre città della serenissima. ecco perchè fatico ad accettare l’idea di liberare solo il veneto italiano.
      se la repubblica portasse lo stesso nome, dopo aver ottenuto l’indipendenza, credo ci possano essere i presupposti per riparare l’invasione illegale del 1797.
      continuate a tenervi in contatto con IV.

    1. perchè se è presente anche a Thiene non è ancora stato presentata la richiesta di discussione della proposta di legge referendaria 342/13 per il referendum per l’indipendenza del Veneto?

  2. Gentile Mary,

    Per me i tuoi non sono ” conti della serva ” ( anche se afferro la tua retorica ), bensì il tuo elenco definisce la chiara e determinata azione di IV per liberare il popolo Veneto e come questa, sia l’azione straordinaria di pochi mesi di lavoro, in quanto la gente spesso dimentica che il movimento è nato solamente nel maggio 2012 e che in questo poco tempo, ha letteralmente decuplicato i modesti risultati a favore del popolo Veneto, ottenuti in decenni di partiti leghisti, autonomisti, federalisti, secessionisti, irredentisti e persino indipendentisti precedenti.

    Mentre altri sono ancora fermi all’obsoleto e fasullo concetto : ” Tanti gazebi, tante riunioni, tanti volantini, uguale altrettanto consenso “, noi d’ Indipendenza Veneta, miriamo invece al motivare la nostra civile proposta di liberazione, ritenendo invece più consono il concetto : ” Crea l’ideale d’Indipendenza nelle persone e otterrai conseguentemente il consenso “.
    Pensate a un seme che inseriamo nel terreno e con cura dediziosa, lo vediamo germogliare e trasformarsi nel tempo in un albero da frutti.
    Anche il volantino, non basta consegnarlo, ma dev’essere spiegato, chiarito, motivato.
    Dobbiamo essere i nuovi missionari di un grande ideale.

    Ottima la tua elencazione per date del nostro percorso sin qui ottenuto.
    Ma siamo solamente agli inizi.
    Come ho previsto e dichiarato in precedenza, il 2013 sarà l’anno della svolta !

    CrisV 🙂

  3. Riporto l’ultima riga delle parole di Mary Helen “Perché non basta solo la buona volontà ci vogliono competenze, cuore e capacità pratica!”. E modestamente i Veneti ce l’hanno!!!!

  4. Una domanda a chi ne sa più di me: devo risolvere un dubbio che ho da tempo: Indipendenza Veneta e Veneto Stato sono la stessa cosa oppure sono due movimenti diversi e a sè stanti?. Non sono mai riuscito a saperlo.
    Grazie a chi mi illumina.

  5. Denis afferma.

    11 febbraio 2013 in 20:12

    INDIPENDENZA VENETA presente in Thiene e Villaverla.
    —————————-

    Se sei di Villaverla, allora siamo confinanti.

Lascia un commento