La Treccia

treccia venetaPer fare una corda resistente si intrecciano tre spaghi, e per fare una strategia vincente occorre impostare azioni politiche contemporanee in sostegno reciproco. Siamo partiti da delle basi solide: un consenso crescente per l’indipendenza, un progetto credibile, e gente preparata. Abbiamo ottenuto notevoli risultati lavorando su piani diversi: senza i sondaggi da noi commissionati (a caro prezzo) i veneti non sarebbero consapevoli di essere in maggioranza favorevoli all’indipendenza; senza la nostra azione sul territorio questo consenso non sarebbe maturato in un atto istituzionale per l’autodeterminazione (la Risoluzione 44); senza questo documento ufficiale e senza ulteriore nostro lavoro la questione veneta non avrebbe l’attenzione mediatica internazionale né una petizione in Parlamento Europeo per un monitoraggio internazionale per il referendum d’indipendenza del Veneto.

Queste sono azioni che si accavallano e si rafforzano l’una con l’altra. Ora siamo allo sprint finale e dobbiamo continuare ad intrecciare. La convocazione della commissione giuridica ha dato l’impulso di serietà perché il nostro progetto di legge referendario venisse protocollato ufficialmente. Questo passaggio ora consentirà a centinaia di consigli comunali di sostenere ufficialmente l’approvazione del referendum. E la valanga di sindaci a favore dell’indipendenza darà il rinforzo politico, abbinato al supporto giuridico, perché i consiglieri regionali approvino il Progetto di Legge 342. Solo così riusciremo a votare per l’indipendenza questo autunno. Se non intrecciamo queste azioni ci ritroviamo con degli spaghetti in mano e un posticipo a dopo l’estate che non possiamo permetterci.

Lo spago della commissione giuridica è stato posto, sopra ci abbiamo buttato lo spago del protocollo del Progetto di Legge 342. La treccia è pronta per il terzo spago della valanga dei comuni. Questo inverno è nevicato molto, e domani da Belluno la valanga partirà con il primo comune che sosterrà il Progetto di Legge 342. Diamoci da fare perché tutti gli altri comuni facciano altrettanto.

Primavera Veneta!

Lodovico Pizzati
Segretario – Indipendenza Veneta

4 risposte a “La Treccia”

  1. Forza !! quando andremo a votare al referendum, dobbiamo fare un plebiscito, capitoooo veneti !! I romani dovranno farsela addosso e capire di che pasta e’ fatto il Veneto e sopratutto i vertici di IV. Siete grandi ragazzi. Ciao Crisvi, comincio a crederti davvero, anche se in fondo ti ho sempre un po creduto in tutti i tuoi saggi commenti ( non quelli nominati dal sign. napolitano ) un caro saluto. Spero un giorno di conoscerti personalmente.

Lascia un commento