Una risposta a “Teresa Davanzo a Canale Italia”

  1. ho visto su qualche programma di informazione che per assumere tre infermieri, mi sembra all’Usl di Montebelluna, han dovuto mettere in piedi un concorso dove sono convenuti 1700 candidati da tutt’italia, isole comprese… sono le pazzie ingenerate dal posto fisso come diceva bene Teresa Davanzo nel suo intervento…
    se pensiamo al costo a perdere della struttura per lo svolgimento della selezione e al costo a perdere che ciascun concorrente si è sobbarcato con l’illusione di una vittoria…ecco l’Italia degli sprechi, e l’italia dei sogni del posto fisso e la delusione della beffa per quasi tutti.. è il frutto della burocrazia messa in piedi con la scusa di dare a tutti opportunità, quando si sa anche che non funziona così…
    ma lo sanno i concorrenti che fra poco non sarebbero più in Italia?… o forse è proprio quello che li attira, essere altrove rispetto alle loro regioni di provenienza?… per chi voterebbero costoro e chi come loro ad un referendum?
    Comunque cose così assurde finiranno, spero… il buon senso suggerirà di cercare prima vicino e, se non si trova, lontano… senza rinunciare alla qualità, ma senza sprecare inutilmente risorse perchè a volte il meglio è dietro l’angolo!

Lascia un commento