Con Arcole(Vr), sono 32 i comuni che approvano l’O.d.g. al P.D.L. 342, concepito e scritto da Indipendenza Veneta

Aggiornamento 19  luglio 2013 Si aggiunge il Comune di Arcole (Vr)

 

Verona e tutta la provincia stessa, ogni giorno si dimostra sempre di più forte e convinta nella spinta di tutto il Veneto verso l’indipendenza.

Formazione 32  Comuni che appoggiano la proposta di legge Referendaria:

  • Provincia di Belluno: Castellavazzo
  • Provincia di Vicenza: Gallio, Trissino, Cassola, Longare, Sossano, Malo, Arzignano, Barbarano Vicentino, Orgiano
  • Provincia di Treviso: Segusino, Resana, Montebelluna, Quinto di Treviso , San Vendemiano, Villorba, Zero Branco, Volpago del Montello, Vedelago, Vidor, Castello di Godego
  • Provincia di Verona: Legnago, Costermano, Badia Calavena, Roncà, Caprino Veronese, VERONA, Arcole.
  • Provincia di Padova: Abano Terme, San Martino di Lupari, Villa del Conte, Tombolo

960934_10200473145892100_301776875_n

4 risposte a “Con Arcole(Vr), sono 32 i comuni che approvano l’O.d.g. al P.D.L. 342, concepito e scritto da Indipendenza Veneta”

  1. Per quanto possa servire, vorrei commentare l’esito dell’elaborato dei giuristi.
    Sono sei giuristi, ma due di questi hanno dato un unico giudizio accoppiato e quindi io direi che i giudizi siano cinque.

    Cantarutti ha dato un giudizio positivo per il Plebiscito.
    Favaro ha dato un giudizio positivo per il Plebiscito.
    Bortolissi ha dato un giudizio positivo con delle riserve: in pratica non si pronuncia.
    Petralia (con Rota) ha detto che la cosa migliore è mettersi d’accordo con lo stato italiano… come si farà, non lo so.
    L’unico ad esprimere un giudizio negativo è stato Benvenuti.

    Mi sembra, quindi, meglio di quanto io stesso mi aspettavo: un unico giudizio completamente negativo.
    Naturalmente, questo è quanto ho interpretato io.
    Il punto difficile sarà quindi piuttosto il 30 luglio che non il 6 ottobre.
    WSM.

    1. Se leggi bene il parere di Bertolissi, vedi che lui non è a favore del referendum. È a favore di una consultazione dei cittadini privata e sostanzialmente priva di valore giuridico. Se da un lato può essere una cosa positiva il fatto che non sia esposta a censure di illegittimità, dall’altro non avrebbe quasi valore qualora il popolo veneto si esprimesse a favore dell’indipendenza.

Lascia un commento