Appuntamento con l’Indipendenza Veneta

Ecco alcuni dettagli sulla giornata di sabato 6 ottobre a Venezia:

Il punto di ritrovo è alle ore 15.00 a Piazzale Roma nei pressi del ponte di Calatrava. Saremo in tanti perciò aspettiamo pure anche sul ponte mentre  ci organizziamo per partire. Qui sarà possibile anche comprare una delle nuove bandiere di Indipendenza Veneta.

Il percorso passa per Campo Santa Margherita, Campo San Barnaba, l’Accademia fino ad arrivare a Santa Maria della Salute (appena prima di Punta della Dogana). Sarà un’occasione per camminare tutti assieme in una giornata di sole e con il vento giusto per le nostre bandiere.

Abbiamo scelto di arrivare a Santa Maria della Salute perché è proprio di fronte a Palazzo Ferro-Fini, sede del Consiglio Regionale, dove verrà discussa prossimamente la questione indipendentista. Per i palazzi veneziani l’entrata principale è sul Canal Grande, e abbiamo scelto di consegnare la nostra Risoluzione per ottenere un referendum per l’Indipendenza Veneta, sottoscritta da migliaia di noi, per la porta principale.

Una volta arrivati a Santa Maria della Salute sarà possibile sottoscrivere questa Risoluzione di Indipendenza Veneta mentre alcuni di noi esporranno il percorso e le ragioni di Indipendenza Veneta. Sarà anche un’occasione per avere del tempo per conoscerci tutti. Una volta che tutti hanno firmato attraverseremo il Canal Grande per portare questo documento storico, con tutte le nostre firme dentro, direttamente in Regione Veneto.

Lodovico Pizzati
Segretario – Indipendenza Veneta

ULTERIORI INFO LOGISTICHE

1. Mi è stato riferito che ci sono anche diversi anziani che vogliono venire a mettere la loro firma, ma che non possono fare tutto il tragitto a piedi. Appena sulla sinistra del Ponte di Calatrava è possibile salire in vaporetto: o la Linea 1 (vaporetto locale) che fa tutto il Canal Grande e sbarca proprio a Santa Maria della Salute; o la Linea 2 (vaporetto veloce) che fa molte meno fermate ma che si ferma all’Accademia, a pochi passi da Santa Maria della Salute.

2. Per chi arriva in automobile. In alternativa a parcheggiare in Piazzale Roma (26 euro per mezza giornata) è possibile parcheggiare appena prima del Ponte della Libertà in via Righi per 5 euro, e prendere i bus per Venezia che passano ogni 5-10 minuti.

3. Per chi arriva in treno. Queste sono le tabelle dei vari regionali per arrivare tutti assieme e puntuali:

Conegliano 13:35
Susegana 13:42
Spresiano 13:48
Lancenigo 13:54
Treviso 14:02
S. Trovaso 14:07
Preganziol 14:12
Mogliano Veneto 14:17
Mestre Ospedale 14:23
Mestre 14:32
Venezia 14:43

Castelfranco 13:39
Resana 13:45 13:44
Piombino Dese 13:50
Trebaseleghe 13:54
Noale-Scorze’ 14:05
Salzano 14:10
Maerne 14:15
Spinea 14:19
Ve. Mestre 14:34
Venezia 14:46

Portogruaro 13:09
Lison 13:16
S. Stino 13:22
Ceggia 13:27
S. Dona’ 13:33
Fossalta 13:39
Meolo 13:44
Quarto D’Altino 13:50
Gaggio 13:55
Carpenedo 14:03
Mestre 14:12
Porto Marghera 14:16
Venezia 14:24

Rovigo 13:04
Stanghella 13:09
S. Elena-Este 13:15
Monselice 13:21
Battaglia Terme 13:31
Montegrotto 13:36
Abano 13:40
Padova 13:52
Ponte Di Brenta 13:58
Vigonza-Pianiga 14:03
Dolo 14:07
Mira-Mirano 14:12
Mestre 14:23
Venezia 14:33

Verona P.Nuova 13:18 REGIONALE VELOCE
Verona Vescovo 13:23
S. Bonifacio 13:34
Vicenza 13:52
Padova 14:22
Mestre 14:45
Venezia 14:55

11 risposte a “Appuntamento con l’Indipendenza Veneta”

  1. Per chi arriva in automobile e intende parcheggiare in via Righi appena prima del ponte della liberta’ (vedi mappa nel link sopra), programmate di arrivare per le 14.30.
    Tenete conto che ci vorranno 5 minuti per aspettare il bus, e 10 minuti di bus per attraversare il ponte.

        1. no, no, no! Le firme non iniziano due ore e mezzo dopo la partenza da Piazzale Roma, scherziamo?
          Contiamo di concludere le sottoscrizioni in un’ora dall’arrivo a S.M. Della Salute. Non possiamo far aspettare le persone per cosi’ tanto tempo.

          1. Ho letto i quotidiani trevisani, ci sono articoli che parlano sulla diminuzione dei costi della politica Veneta…Ma fino ad oggi Zaia non si era accorto di nulla??? Dove erano tutti i gli amministratori leghisti? Pensano ancora di prenderci per i “Maroni”? Anzi BOSSI E BERLUSCONI FUORI DAI “MARONI”
            Lodovico, ho letto la tua Biografia, 6 un grande!!!
            PIZZATI devi fare il Capo della futura assemblea costituente del Popolo Veneto!!!

          2. Salve..saremo anche noi dei vostri domani..pero volevo sapere, per ragioni di orari, da che ora si può iniziare a firmare???? Grazie

  2. Antonio, Galan ha la scuola di Berlusconi quindi quando divenne governatore fece molti danni in regione portando la cultura della corruzione e della prepotenza.
    Aumentò gli stipendi dei D.G. delle Asl.
    Poi se ti leggi un bel libro di Daniela Minerva sulla “Malasanità” avrai notizie di corruzione anche nei nostri ospedali veneti.
    La cultura ladresca ha invaso anche il nostro Veneto, ma siamo fortunati perchè da noi possiamo disinfettare, mentre nel sud, essendo composto da popoli con culture diverse dalla nostra sarà quasi impossibile.

Lascia un commento